Campanella Capri

Villa San Michele Capri

La Campanella di Capri, il gioiello portafortuna che si regala alle persone che si ritengono veramente speciali.

In molti conoscono la “Campanella di Capri”, ma non tutti sanno che, dietro questo prezioso gioiello portafortuna che si è soliti regalare alle persone care, c’è un’antica leggenda, quella della Campanina di San Michele.

“Sull’isola di Capri viveva un pastorello, molto povero e orfano di padre, non possedeva alcun bene materiale se non la sua pecorella. Una sera, all’imbrunire, si era fermato a raccogliere dei fiori e quando si voltò per chiamare la pecorella non la trovò più. Preso dalla disperazione gli sembrò, però, di sentire un lontano scampanio e, pensando che fosse il suono della campanella della sua pecora, si diresse verso il tintinnio. Corse a piedi nudi tra i rovi e sui sassi finchè non giunse sull’orlo di un burrone. Una luce improvvisa lo abbagliò: era San Michele sul suo cavallo bianco.

“Bimbo mio” disse il Santo sfilandosi dal collo una campanina che gli pendeva sul petto, “prendila e segui sempre il suono essa ti salverà da ogni pericolo”.

Il pastorello portò alla mamma il dono e la campanella venne fuori dalle sue tasche avvolta nella cornice di un quadrifoglio. Da allora la sua vita cambiò per sempre ed ogni suo desiderio terreno fu appagato.

Sul luogo dell’apparizione del Santo fu costruita Villa San Michele, ora nota in tutto il mondo. 

Da allora la campanella di Capri è simbolo di fortuna e felicità e leggenda vuole che la Campanella di Capri vada regalata alle persone che si ritengono davvero speciali in quanto, ad ogni suo rintocco, ogni desiderio si avvererà.

packaging-capri